lunedì 11 dicembre 2017  - Fai diventare questo sito la tua Home Page  Aggiungi questo sito tra i tuoi preferiti  Contattaci  Ricerca nel sito
Home page
Home page
 
 
 La scuola primaria  


Home Page > La scuola primaria > Il nostro POF

Il nostro POF
STORIA E IDENTITÀ

   STORIA E IDENTITÀ

La Cooperativa San Martino nasce nel 1983 per volontà di alcuni genitori che avevano a cuore l'educazione dei loro figli, ma che non trovavano nell'offerta scolastica territoriale un'adeguata risposta a questo loro desiderio. 

Parte cosi nell'anno scolastico 1984-85 la Scuola Elementare San Martino con sede in via Casnida a Treviglio. Pensandosi da subito come proposta pubblica chiede e ottiene già agli esordi il riconoscimento legale da parte del Ministero. 

Successivamente nel 2001 consegue la qualifica di Scuola Primaria Paritaria. 

Dall'anno scolastico 2014-2015 la scuola lascia la sua storica sede per trasferirsi in via Don Luigi Giussani al n° 9, in un edificio di nuova costruzione e di sua proprietà presso il quale prende il via anche la Scuola dell'Infanzia cosi da garantire una più completa continuità educativa. 

Scopo di quest'opera educativa, dichiarato fin dagli inizi, è quello di proporre un'esperienza scolastica fondata sul valore della persona, unica e irripetibile in tutte le sue dimensioni: un'esperienza che, radicata nella tradizione cristiana, sia in grado di introdurre i bambini alla conoscenza del reale nella certezza che il significato delle cose esiste ed è buono. 

Questa positività di approccio tende ad "accendere" il naturale desiderio di conoscere di cui ciascuno è dotato per accompagnarlo nell'avventura dell'apprendimento personale, tramite l'affronto sistematico delle varie discipline, strumenti indispensabili in questo cammino. 

La Scuola San Martino mette al centro del suo impegno educativo anche un rapporto di costruttiva collaborazione con la famiglia, allo scopo di affiancarla e a volte stimolarla, nella delicata responsabilità educativa oggi sempre più impegnativa. 

Il Collegio docenti è presieduto dalla Coordinatrice didattica ed è composto dalle docenti di classe e dalle docenti contitolari per il sostegno e per la lingua inglese. 


ALCUNI FATTORI DELLA NOSTRA PROPOSTA DIDATTICA 

Scuola dell'Infanzia e Scuola Primaria: 

  • scelta del docente prevalente, cosicché i bambini siano più facilitati a paragonarsi con una proposta unitaria;
  • sviluppo dell'insegnamento della lingua inglese, sempre più necessario per un veloce e sicuro inserimento nella attuale società:
    - scuola dell'infanzia: - 1 ora settimanale
    - scuola primaria: - 2 ore classe I e II
    - 3 ore classe III e IV
    - 4 ore classe V.
  • accoglienza, nei limiti di un equilibrato lavoro di classe, dei bambini con handicap, seguiti da docenti di sostegno titolati, ma sempre inseriti nella comune attività didattica (progetto di inclusività).
    Gli ambienti, ovviamente, sono privi di barriere architettoniche e provvisti dei servizi previsti dalle vigenti normative.
  • disponibilità, secondo quanto previsto dalle disposizioni ministeriali, all'inserimento di bambini nati nei primi mesi dell'anno successivo a quello di riferimento. 

Scuola Primaria: 

  • utilizzo graduale dello strumento informatico ma all'interno di talune attività didattiche e non oggetto di disciplina autonoma 
  • attività di educazione fisica svolta presso la vicina struttura sportiva o piscina comunale in base al progetto elaborato di anno in anno dal Collegio Docenti. 

LO STILE EDUCATIVO 

Accendere il fuoco della conoscenza in un bambino e avviare con lui un percorso educativo significa essere consapevoli del suo protagonismo e della sua dignità personale; significa anche che l'oggetto da conoscere è la realtà stessa piena di senso e di bellezza e fatta per essere incontrata e compresa. 

I più acuti ricercatori e uomini di scienza concordano nel chiedere alla scuola (soprattutto degli esordi) non tanto o non solo di fornire abilità nell'uso degli strumenti e nemmeno approfondite conoscenze settoriali, ma piuttosto di favorire la passione per la conoscenza che viene direttamente dallo stupore per la realtà che ci circonda. 

Spesso un'eccessiva preoccupazione didatticista blocca il naturale desiderio, che tutti i bambini hanno, di conoscere e di incontrare la realtà e, al contrario, fa nascere un lento rifiuto verso l'apprendimento. 

Invece la San Martino tende ad introdurre il bambino alla conoscenza di ciò che incontra senza paura o preclusioni e la sua impostazione didattica parte dall'osservazione per arrivare agli apprendimenti sistematici ovviamente considerando l'età dell'alunno. 

La verità è che per accendere il fuoco della conoscenza ci vogliono poche cose, ma tutte necessarie: 

un maestro 

lui per primo appassionato a ciò che fa, testimone di un'ipotesi interpretativa delle cose e teso al bene degli alunni a lui affidati. 

un bambino 

col suo cuore e la sua mente, perché cosi siamo stati fatti, 

aperti a conoscere ciò che lo circonda e a seguire la proposta del maestro. 

la realtà 

che è tutto il mondo nella sua meraviglia, a partire da quegli aspetti ordinari e quotidiani che si impara ad osservare insieme. 

Questi semplici elementi sono il cuore dell'esperienza educativa sia della Scuola dell'Infanzia che della Scuola Primaria senza i quali non c'è vero apprendimento,né competenza (invocata come obiettivo anche dalle Indicazioni Nazionali), ma solo addestramento. 

Le tecniche anche le più innovative, le strategie anche le più creative e gli strumenti vengono tutti utilizzati come tali, senza che si sostituiscano allo scopo. 

In primo piano rimane sempre il bambino con il suo percorso personale di apprendimento accompagnato da un maestro che ha su di lui uno sguardo buono e attento. 


IL PERCORSO DELLAPPRENDIMENTO

Scuola Primaria:

Negli anni abbiamo maturato un percorso meditato e coerente, anche se sempre pronto alla sua verifica sul campo, condiviso ormai da una vasta comunità professionale, che si basa su 5 punti: 

         La meraviglia dell'inizio

Il cammino dell'apprendimento comincia sempre con un contraccolpo rispetto a una esperienza proposta dal maestro.

          L'argomentazione

Il bambino si lascia toccare dall'evento e libera le domande.

Le abilità

Per compiere il cammino della conoscenza occorrono gli strumenti, i linguaggi e le discipline.

La realizzazione finale

Un prodotto conclusivo che faccia memoria di tutto il cammino dell'apprendimento: un cartellone, un libretto, una rappresentazione teatrale, una verifica guidata, un video, un'osservazione scientifica o naturalistica, un disegno, ecc.

La competenza

Molta attenzione comunque viene posta affinché al termine dei cinque anni gli alunni possiedano un metodo di studio che permetta loro di affrontare con profitto il successivo iter scolastico.

L'esito che si cerca di perseguire al termine del percorso è, quindi, una conoscenza personale e perciò duratura e solida e, insieme, una grande curiosità e apertura nei confronti di tutti gli aspetti del reale.

L'obiettivo è quel che Papa Francesco ha definito "imparare ad imparare".

Scuola dell'Infanzia:

Il percorso di conoscenza della scuola dell'infanzia tiene conto dell'età del piccolino quindi, pur basandosi sui medesimi valori dell'unità di apprendimento della scuola primaria, viene tradotto ponendo l'attenzione sul bisogno del bambino di guardare, provare, chiedere e fidarsi.

Come per la scuola primaria cosi per la scuola dell'infanzia tutte le attività proposte (gioco, disegno, ascolto delle storie, canto, cura di sé ...) fanno parte di un progetto pensato e condiviso nel collegio docenti.

Compito dell'insegnante, in questo cammino, è osservare il
 bambino facendogli riconoscere le sue conquiste.

I LABORATORI

I laboratori vengono scelti ogni anno dal Collegio Docenti e hanno lo scopo di approfondire attraverso attività manuali e creative, sulla scia delle antiche botteghe artigiane, argomenti comuni a tutte le classi che vengono trattati lungo tutto l'arco dell'anno scolastico.

“Mentre faccio, imparo”, questa è l'impostazione dei nostri laboratori.

L'ORARIO SCOLASTICO

Scuola dell'Infanzia

Da lunedi a venerdì

Entrata dalle ore 7.45 alle ore 9.00

Uscita dalle ore 15.30 alle ore 16.00


Scuola Primaria

Nell'applicazione delle vigenti normative scolastiche la scuola primaria San Martino offre un orario flessibile. Le famiglie possono scegliere tra una settimana corta e una settimana lunga.

settimana lunga:

da lunediavenerdi 8.10/13.00

sabato 8.10/12.00

settimana corta:

da lunediavenerdi 8.10/13.00

lunedi e martedi 14.05/16.00

L'ingresso nella scuola è possibile dalle ore 7.50. 

Si raccomanda la massima puntualità. 


I SERVIZI

Scuola Primaria e Infanzia

Prescuola

Dalle ore 7.15

Per le famiglie che hanno la necessità di accompagnare a scuola i bambini prima dell'orario scolastico, la San Martino organizza un servizio di prescuola con la presenza di personale qualificato.

Mensa

Il servizio mensa viene affidato a una società di catering accreditata che garantisce qualità del servizio nel rispetto della normativa di legge.

Il menù verrà esposto ogni settimana nella bacheca della scuola e tutti i genitori potranno anche consultarlo sul sito della scuola.

I bambini intolleranti ad alcuni alimenti potranno avere menù personalizzati.

È prevista durante il pasto l'assistenza delle docenti.

Scuola Primaria 

Doposcuola

Nei pomeriggi di mercoledì, giovedì e venerdì è possibile seguire un'attività di sostegno allo studio, guidata dal docente di lingua inglese.

L'After school classes, darà un volto nuovo ad un'attività utile, ma spesso sentita come proposta di ripiego. Le attività saranno quelle del gioco, della mensa e dell'assistenza allo studio, ma tutto si svolgerà in lingua proponendo così un'esperienza "quotidiana" dell'inglese.

Il costo dei servizi sopra menzionati e la modalità di pagamento verranno comunicati dalla segreteria.


SCUOLA E FAMIGLIA

Uno dei punti di forza della nostra scuola consiste nell'attiva partecipazione della famiglia alle dinamiche educative.

In questi anni si sono consolidate alcune iniziative che costituiscono degli appuntamenti attesi dai genitori e dai bambini:

Il pellegrinaggio di inizio anno

È un gesto di affidamento che la scuola compie all'inizio dei lavori e diventa oltre che a un momento di aggregazione anche una singolare occasione per recuperare il senso della nostra opera educativa. 

La festa Finale e gli appuntamenti durante l'anno

Da sempre la festa finale raccoglie il lavoro annuale e lo trasforma in una convivenza gioiosa aperta a tutti. Vi lavorano bambini, maestre, genitori e esperti collaboratori. Su questo modello si sviluppano gli appuntamenti del calendario festivo: San Martino (patrono di Treviglio), Natale e Pasqua.

La vacanza estiva (solo per i bambini della scuola primaria)

È uno dei momenti più forti dal punto di vista umano e formativo: le insegnanti coi bambini che lo desiderano si recano per alcuni giorni in una località montana, presso strutture alberghiere esclusive, accompagnati da un gruppo di papà per una vacanza fra giochi, creatività, escursioni. Un'esperienza unica per intensità di convivenza: rappresenta un'occasione unica e singolare all'interno del percorso formativo proposto dalla scuola. 



 Scarica il nuovo POF
Spaziatore
Scarica file   Il POF della scuola San Martino
Scarica il nuovo POF della Scuola San Martino
Spaziatore
Spaziatore

StampaTorna alla pagina precedente
L’ente gestore | La scuola primaria | Scuola e famiglia | Informazioni | La vita della scuola | Avvisi | EDITORIALE | La nostra nuova casa
Scuola primaria paritaria - San Martino - Via Don Luigi Giussani 9 - 24047 Treviglio (BG) - Tel. 0363-1903631 - Fax 0363-1844564 - info@scuolasanmartino.it - P.I e C.F. 01497060168
Scuola primaria paritaria San Martino - P.I e C.F. 01497060168 - Ver. 1.0 - Copyright © 2017 Scuola primaria paritaria San Martino - Privacy policy - Powered by Soluzione-web